Master per Giurista di Impresa: modalità d'iscrizione - DIREC - Associazione per la formazione in Diritto dell'economia, Onlus

Vai ai contenuti
Modalità d'iscrizione

Per informazioni rivolgersi a:
Prof. Alessandra Pinori - Presidente del Comitato di Gestione - Coordinatore didattico del Master

Master per Giurista d’Impresa
Università degli Studi di Genova
Dipartimento di Giurisprudenza
Via Balbi 22, 4°p. sc. B
16126 Genova
Tel. 010 209 51360 (martedì 15:00-18:00)
Tel. 010 209 9911
master.giuristaimpresa@giuri.unige.it


Iscrizioni
Al Master sono ammessi un numero massimo di 25 allievi.
Il numero minimo per l’attivazione è di 12 allievi.

Requisiti
Lauree afferenti alle classi sottoelencate, o titolo accademico equipollente:
- L-14 Scienze dei servizi giuridici;
- L-16 Scienze dell'amministrazione e dell'organizzazione;
- L-18 Scienze dell'economia e della gestione aziendale;
- L-33 Scienze economiche;
- L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali;

Lauree Magistrali afferenti alle classi sottoelencate, o titolo accademico equipollente:
- LMG/01 Giurisprudenza;
- LM-16 Finanza;
- LM-52 Relazioni internazionali;
- LM-56 Scienze dell'economia;
- LM-62 Scienze della politica;
- LM-63 Scienze delle pubbliche amministrazioni;
- LM-77 Scienze economico-aziendali.

Altri requisiti:
- possesso delle competenze informatiche di base;
- conoscenza della lingua inglese.

Il Comitato di Gestione si riserva di ammettere candidati in possesso di un titolo accademico differente da quelli specificati, se in possesso di un curriculum formativo e professionale ritenuto congruo agli obiettivi del Master.

La quota di iscrizione, è di 6.000 euro oltre il costo di iscrizione (€ 213,00 e n. 2 bolli di € 16,00).


Domanda di iscrizione
La domanda di ammissione al concorso deve essere presentata mediante la procedura on-line disponibile all'indirizzo https://servizionline.unige.it/studenti/post-laurea/master,
entro le ore 12:00 del 12 gennaio 2016.

La data di presentazione della domanda di partecipazione al concorso è certificata dal sistema informatico che, allo scadere del termine utile per la presentazione, non permetterà più l'accesso e l'invio della domanda.

Nella domanda il candidato deve autocertificare sotto la propria responsabilità, pena l'esclusione dal concorso:
a. il cognome e il nome, il codice fiscale, la data e il luogo di nascita, la residenza, il telefono ed il recapito eletto agli effetti del concorso. Per quanto riguarda i cittadini stranieri, si richiede l'indicazione di un recapito italiano o di quello della propria Ambasciata in Italia, eletta quale proprio domicilio. Può essere omessa l'indicazione del codice fiscale se il cittadino straniero non ne sia in possesso, evidenziando tale circostanza;
b. la cittadinanza;
c. tipo e denominazione della laurea posseduta con l'indicazione della data, della votazione e dell'Università presso cui è stata conseguita ovvero il titolo equipollente conseguito presso un'Università straniera nonché gli estremi dell'eventuale provvedimento con cui è stata dichiarata l'equipollenza stessa oppure l'istanza di
richiesta di equipollenza ai soli fini del concorso di cui all'art. 5;
d. conoscenza della lingua inglese e competenze informatiche di base (conoscenza del pacchetto Microsoft Office ed in particolare di Microsoft Excel.

Alla domanda di ammissione al Master devono essere allegati, mediante la procedura online:
1. fotocopia fronte/retro del documento di identità;
2. curriculum vitae;
3. autocertificazione relativa alla veridicità delle dichiarazioni rese e all'autenticità dei documenti allegati alla domanda. Tale dichiarazione dovrà essere resa attraverso il modulo disponibile sulla pagina web della procedura on-line, che dovrà essere stampato, compilato e sottoscritto dall'interessato e allegato attraverso la procedura on-line.

Tutti gli allegati devono essere inseriti in formato PDF.

Nel caso di titolo di studio conseguito all'estero, qualora il titolo non sia già stato riconosciuto equipollente, l'interessato deve chiederne l'equipollenza ai soli fini del concorso, allegando alla domanda i seguenti documenti:
- titolo di studio tradotto e legalizzato dalla competente rappresentanza diplomatica o consolare italiana del paese in cui è stato conseguito il titolo;
- "dichiarazione di valore" del titolo di studio resa dalla stessa rappresentanza.
Il provvedimento di equipollenza sarà adottato ai soli fini dell'ammissione al concorso e di iscrizione al corso.

Nel caso in cui la competente rappresentanza diplomatica o consolare italiana non abbia provveduto a rilasciare tale documentazione in tempo utile per la presentazione della domanda di ammissione, è necessario allegare alla domanda tutta la documentazione disponibile

L'eventuale provvedimento di equipollenza sarà adottato sotto condizione che la traduzione legalizzata e la "dichiarazione di valore" siano presentate entro il termine previsto per l'iscrizione ai corsi da parte dei candidati ammessi.

Il rilascio della suddetta documentazione e dell'eventuale permesso di soggiorno per la partecipazione alle prove e per la frequenza del corso ai cittadini stranieri è disciplinato dalle disposizioni del Ministero dell'Università e della Ricerca del
08.04.2015 relative alle procedure per l'accesso degli studenti stranieri richiedenti visto ai corsi di formazione superiore del 2015-2016, disponibile all'indirizzo
http://www.studiare-in-italia.it/studentistranieri/5.html.

Ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, alle dichiarazioni rese nella domanda di ammissione, nel caso di falsità in atti e dichiarazioni mendaci, si applicano le sanzioni penali previste dall'art. 76 del decreto n. 445/2000 sopra richiamato. Nei casi in cui non sia applicabile la normativa in materia di dichiarazioni sostitutive (D.P.R. n. 445/2000 e ss.mm.ii), il candidato si assume comunque la responsabilità (civile, amministrativa e penale) delle dichiarazioni rilasciate.

L'Amministrazione si riserva di effettuare i controlli e gli accertamenti previsti dalle disposizioni in vigore. I candidati che renderanno dichiarazioni mendaci decadranno automaticamente dall'iscrizione, fatta comunque salva l'applicazione delle ulteriori sanzioni amministrative e/o penali previste dalle norme vigenti.
L'Amministrazione universitaria non assume alcuna responsabilità per il caso di smarrimento di comunicazioni dipendente da inesatte indicazioni della residenza e del recapito da parte dell'aspirante o da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento degli stessi, né per eventuali disguidi postali o telegrafici non imputabili a colpa dell'Amministrazione medesima.

L'elenco degli ammessi alla selezione e le indicazioni relative alla data, all'orario e al luogo di svolgimento delle prove di selezione saranno pubblicate a cura del Dipartimento di Giurisprudenza, sui siti internet:  www.master.giuristaimpresa.unige.it e www.ddg.unige.it,
entro il 15 Gennaio 2016.

I colloqui di selezione si svolgeranno dal 19 Gennaio al 20 Gennaio 2016 secondo il calendario pubblicato sui siti internet www.master.giuristaimpresa.unige.it e www.ddg.unige.it.

L'elenco degli ammessi al Master, redatto a seguito degli esiti delle prove di selezione, sarà pubblicato a cura del Dipartimento di Giurisprudenza, sui siti internet: www.master.giuristaimpresa.unige.it e www.ddg.unige.it, entro il 22 Gennaio 2016.

Non saranno inviate comunicazioni individuali ai candidati.

I candidati che non riporteranno nella domanda tutte le indicazioni richieste saranno esclusi dall'elenco di ammissione.
L'Università può adottare, anche successivamente alla pubblicazione della graduatoria di ammissione, provvedimenti di esclusione nei confronti dei candidati privi dei requisiti richiesti.

Informazioni sul Corso

Sede del Master:
Università degli Studi di Genova
e Aziende partner

Inizio Master:

Febbraio 2017

© 2013 DIREC ONLUS - C.F. 95136590106
Torna ai contenuti